Farnia ( Quercus robur )

9,00 

Farnia ( Quercus robur )

Prebonsai di Anni 3/4
Altezza pianta con vaso circa Cm 30/35
Pianta nata da seme .
Vaso altezza cm 12 diametro Cm 12/14 .
La foto della pianta in vendita è solo indicativa , le piante sono simili.

 

3 disponibili

Descrizione

La farnia, nota scientificamente come Quercus robur, è una specie di quercia nativa dell’Europa e di alcune parti dell’Asia occidentale. È uno degli alberi da bosco più comuni in Europa ed è noto per le seguenti caratteristiche:

  1. Foglie: Le foglie della farnia sono grandi, lobate, di colore verde scuro e lucide. In autunno, le foglie assumono una varietà di colori caldi, tra cui il marrone, il rosso e l’arancione, prima di cadere.
  2. Frutti: La farnia produce piccole ghiande (frutti) in autunno. Queste ghiande sono una fonte importante di cibo per la fauna selvatica, compresi scoiattoli e cinghiali.
  3. Dimensioni: La farnia è un albero di grandi dimensioni, con altezze che possono variare dai 25 ai 40 metri.
  4. Habitat: Questa quercia cresce in una varietà di habitat, ma è più comune nei boschi decidui dell’Europa. Cresce bene in terreni ben drenati e tollera inondazioni periodiche.
  5. Uso ornamentale: La farnia è spesso coltivata nei parchi e nei giardini come albero ornamentale per la sua maestosità e la bellezza delle foglie autunnali.
  6. Legno: Il legno della farnia è resistente, duro e durevole. È stato utilizzato tradizionalmente nella produzione di mobili, travi, botti e parquet.
  7. Habitat naturale: La farnia è una specie importante negli ecosistemi forestali europei e fornisce cibo e rifugio per numerosi animali selvatici.

La farnia è un albero iconico dell’Europa e della sua foresta mista. È noto per la sua bellezza e la sua importanza ecologica. Le ghiande della farnia forniscono un importante sostentamento per la fauna selvatica, e le foglie autunnali offrono uno spettacolo di colori straordinario durante la stagione autunnale. Il legno di farnia ha anche un valore significativo per l’industria del legno.